Presentazione

I workshops sono destinati a un pubblico vario : Bambini (scuole elementari e materne, asili nido), Adolescenti (centri socio educativi e scuole), Adulti (clubs, associazioni e singoli), Famiglie, Senior, Pubblico con esigenze specifiche( ospedali , Istituti medico educativi, centri di riabilitazione…), Personale educativo (formazione), Settore imprenditoriale (team building).

Usano tecniche semplici e tematiche originali per stimolare la creatività attraverso attività quali l’osservazione, la manipolazione, l’invenzione e la sperimentazione.
Sono adattabili alle esigenze varie di qualsiasi pubblico e seguono una metodologia basata sulla liberazione delle energie e del potenziale umano.


Perchè la materia ?

Perchè l’esplorazione della materia intende aprire nuovi orizzonti artistici, nel dare un nuovo senso dello spazio, non più solo prospettico.
Perchè l’attività manipolativa stimola l’intelligenza sensoriale e motrice, carica di energie primordiali.
Perchè il processo di trasformazione dei materiali «non artistici» (cartone, tessile, legno..), assunti nella loro straordinaria versatilità, offre una somiglianza interessante con la vita quotidiana, con le sue sorprese e trasformazioni improvvise.
Perchè la trasformazione estetica della materia di recupero sensibilizza al rispetto dell’ambiente e contribuisce a cambiare lo sguardo sulle cose.

METODOLOGIA


Nella metodologia viene favorita la scoperta, l’esplorazione e l’improvvisazione.
I laboratori hanno come vere protagoniste le mani che ritagliano, pasticciano, dipingono, impastano e modellano.
Gli obiettivi sono finalizzati a coltivare la spontaneità e la curiosità infantili, a sviluppare la fantasia, la creatività e la libertà di pensiero, a favorire la diffusione di una nuova sensibilità estetica.

L’ approccio dei workshops pone al centro del processo stesso l’essere umano in quanto tale. La missione è di stimolare la personalità creativa grazie alla liberazione delle energie vitali tramite il « letting go » (lasciare andare).
Per molti anni, Valérie Telesca ha lavorato con persone provenienti da diversi ambienti sia culturali che personali. Ha scoperto quanto l’atto creativo possa essere determinante per l’evoluzione interiore dell’individuo con la semplice azione di liberare e canalizzare le energie possedute da ogni singolo, consentendogli di tornare in equilibrio con se stesso, grazie all’autostima positiva.
Così l’arte assume una funzione di crescita individuale e di evoluzione sociale.
Arte e creatività sono concetti che non sono riconducibili unicamente al “diventare artista”, piuttosto hanno il compito di agevolare l’individuo nella “creazione”, nel senso più ampio del termine, nella capacità di risolvere problemi in maniera sempre diversa e innovativa.
Il fine ultimo dell’attività creativa non è l’opera realizzata, quanto, piuttosto, la capacità di osservazione, lo sviluppo delle abilità mnemoniche, il procedimento stesso di trasformazione positiva che l’arte contribuisce a sviluppare e che conferisce all’individuo buone capacità critiche e di risoluzione dei problemi nella vita reale, contribuendo a plasmare una società ed un genere umano sempre migliore. La pratica creativa rende visibili quelli che si sentivano invisibili, facendoli sentire parte integrante di un progetto e, in una prospettiva più ampia, di una cultura avvolgente.
I workshops si basano sull’idea che la creatività è un talento umano innato che dev’essere messo in pratica per rimanere vibrante e per crescere.
A seconda del pubblico, i workshops possono assumere varie forme che tengano conto delle diverse esigenze. In ogni caso, i partecipanti si aprono allo sconosciuto, imparano dalla diversità, trascendono il loro schema mentale, si esprimono, si connettono l’uno all’altro e sopratutto si divertono in un ambiente positivo e benevolo in cui la libertà è primordiale e dove non si viene giudicati. Quest’ambiente aiuta a rigenerare le idee, ad aprire lo sguardo e la mente, ad ideare nuove interpretazioni del mondo che ci circonda, e può diventare, inoltre, un efficace strumento, quasi « terapeutico », per alcune problematiche.

OBIETTIVI

Umani :

•    creare legami e valorizzare i rapporti
•    sviluppare la capacità di adattamento, il vivere insieme
•    sviluppare l’intelligenza emotiva
•    stimolare la creatività
•    osare, superare i propri limiti
•    esprimersi, liberarsi dei blocchi
•    accrescere l’autostima
•    modificare lo sguardo sulle cose


Educativi/Pedagogici

•    favorire la fantasia
•    sperimentare nuove sensazioni
•    allargare il proprio repertorio plastico
•    accendere la curiosità
•    acquisire nuove tecniche
•    sviluppare la capacità di attenzione e concentrazione
•    adattarsi a vari vincoli
•    impiegarsi in progetti individuali e collettivi
•    rompere gli schemi che legano la mente


Sociali

•    sensibilizzazione al riciclo e rispetto ambientale
•    interazione con le materie presenti nell’ambiente
•    utilizzo delle stesse per migliorare l’ambiente


I WORKSHOPS


Workshops creativi

Materie e colori
Sviluppare la creatività esplorando la materia, stimolare la capacità di inventare ed aprirsi a nuovi orizzonti. Esplorare le potenzialità della materia da riciclo e trascenderla col colore.
Art book( libro di arte) 
Stimolare la fantasia con un supporto originale (il libro), esplorando le sue potenzialità fisiche. Ritrovare lo spirito creativo del « bambino interiore » nell’esprimersi in totale libertà.

Workshops creativi (e relazionali)

“Un quadro in famiglia”

Un workshop multi generazionale per stringere i legami tra i membri di una famiglia, in cui l’emozione e la condivisione di un momento di vita sono prevalenti.

“Parentalità”
Creare un’opera a 4 o 6 mani tra genitori e bambini oppure tra fratelli
«Energia creativa»
Sviluppare la propria capacità creativa, mettersi alla prova in situazioni nuove e sperimentare il più ampio spettro di sensazioni possibili per imparare dall’arte e generare possibili cambiamenti in vita.

Corsi/formazioni

“Esplorare la materia” :
tecniche di incollaggio e colorazione della materia in arti plastiche

Tecniche alternative di scultura

 
un site bro4.net